mercoledì 3 dicembre 2014

Risotto ai Funghi "Peven" e Speck


Ciao a tutti!! Stasera ricetta veloce e un  po'  border line ammetto!!
Si, a base di funghi che non si trovano in negozio ma si deve andare nel bosco a raccoglierli, i cosiddetti funghi delle nebbie, perché la loro stagione è quella dell' approssimarsi dell' inverno, quando l' autunno sta per tramutare il suo volto e iniziano le nebbie e il bosco si avvolge di mistero, allora è il loro momento e nascono abbondanti!!
Quest' anno non siamo riusciti ad andare per funghi, troppo brutto tempo nei fine settimana, questi me li hanno dati i suoceri, freschi di raccolta e profumatissimi!!
Una ricetta in regalo a tutti coloro che amano i frutti autunnali del bosco e che hanno l' esperienza di saper scegliere i funghi giusti!!




Questi funghi, il cui nome scientifico è Clitocybe Nebularis, sono tipici del tardo autunno e crescono in tutta Italia, qui in Liguria e in basso Piemonte si chiamano in dialetto "Peven" e sono molto apprezzati e cucinati. Hanno un sapore delicatamente pepato, la loro carne è soda e si presta a molte preparazioni, dal sugo per la pasta ad essere stufata con le patate!
Io ho scelto un risotto innanzitutto perché con il GAS ho preso dell' ottimo riso Carnaroli del pavese e in secondo luogo perché con il risotto si sporcano davvero poche pentole, cosa che, se non si ha la lavastoviglie, potrebbe essere discriminante quando la stanchezza si fa sentire!!!
Se si cercano su internet informazioni su questo fungo si troverà tutto e il contrario di tutto, certo è che bisogna stare attenti a non confonderli con una specie simile ma velenosa e che vanno consumati con moderazione, infatti hanno delle tossine termolabili, quindi sono da consumare rigorosamente cotti, e delle tossine termostabili che nell' immediato non hanno conseguenze ma si dice si accumulino nel fegato se consumati di frequente, non so, io li mangio una volta all' anno se va bene e non ho mai avuto problemi, idem i miei suoceri e la maggior parte dei mangiatori di funghi che conosco!!
In Liguria sono un' istituzione, i raccoglitori di funghi incalliti, finite le stagioni di porcini, ovoli e galletti, si buttano su questi e come biasimarli perché sono davvero buoni!
Io ho arricchito il sapore con un po' di speck tagliato a cubetti e ho utilizzato una base semplicissima di aglio e prezzemolo, vino bianco secco e brodo vegetale.

Per due persone:

1 bicchiere di riso per risotti (io Carnaroli biologico)
1 spicchio d' aglio privato del cuore e tritato
1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato
300 g di funghi Peven
50 g di speck tagliato a cubetti
brodo qb (io senza glutammato)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
pepe, sale e burro qb

Soffriggete aglio e prezzemolo in una noce di burro, aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto, sfumate con il vino bianco e aggiungete i funghi tagliuzzati, io li rompo a mano e li sfibro, vengono dei begli sfilaccetti! I funghi inizieranno a perdere acqua, aggiungete tanto brodo sino a coprire il riso, mantenete la fiamma viva e mescolate di continuo, aggiungendo brodo ogni volta che si asciuga il precedente fino a fine cottura del riso, che deve rimanere al dente. Se serve aggiustate di sale.
Spegnete il fuoco e se vi piace aggiungete una noce di burro, mescolate e fate riposare 10 minuti. Spolverate di pepe nero e servite!!
Una coccola genuina con gli ultimi frutti dell' autunno, grazie suoceri, erano buonissimi!!

A presto!!

Silvia

42 commenti:

  1. Ciao! Mi piacciono i risotti con i funghi, anche se purtroppo non ho mai avuto l'occasione di andare a raccoglierli. Ottima ricetta con lo speck.
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura!! Purtroppo quest' anno il clima è stato un po' ostile per noi ma un buon risotto ci è scappato lo stesso!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  2. Saper riconoscere i funghi non è da tutti! Da piccola, i miei mi portavano a raccogliere i porcini e i chiodini...bei tempi!
    Sarà buonissimo il tuo risotto, io il risotto non lo cucino quasi mai, ma ogni tanto mi dovrei impegnare a farlo :).
    Buonanotte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buoni i chiodini!!
      Grazie Any!!
      Buona giornata!!

      S.

      Elimina
  3. Un risotto plein de saveurs. Il doit être délicieux.
    A bientôt

    RispondiElimina
  4. Buonissimo questo tuo risottino con i funghi "peven" e l'aggiunta dello speck dà sicuramente alla ricetta una marcia in più! Bravissimaaaa
    Un bacione e buona giornata
    ciaooooo

    RispondiElimina
  5. è semplice e buonissimo questo risotto! Mi piace molto il colore! Bravissima Silvia! Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angelica!!
      Buona giornata e un bacione!!

      S.

      Elimina
  6. Adoro i peven, ma..... non li so riconoscere e, quindi, li mangio raramente.Ma la tua ricetta mi "rifocilla" la vista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io li trovo squisiti!!
      Grazie e un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  7. Io non saprei distinguere un fungo buono da uno velenoso...per cui mi affido a findus!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene se non sei sicura!! Noi alcuni li sappiamo riconoscere ma se solo ci viene il dubbio non li raccogliamo!!
      Questi erano di provenienza super sicura e infatti la cena è stata ghiotta!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  8. dire che mi hai incuriosita è poco!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, immagino, però vanno raccolti solo da chi li conosce alla perfezione, sennò si rischia di finire all' ospedale!
      Un abbraccio e grazie!!

      S.

      Elimina
  9. Purtroppo credo che non assaggerò mai questi funghi, non sono una fungaiola e non ho parenti che si prestano alla cosa. Certo che mi hai molto incurosito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi piace tantissimo andare per funghi, poi la famiglia di mio marito è super esperta!! Io però di solito raccolgo solo i porcini e i galletti, gli altri li prendo solo se qualcuno con me mi assicura della loro commestibilità, a volte non è facile riconoscere i funghi buoni da quelli velenosi e nel dubbio preferisco non rischiare!!
      Grazie e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  10. non li ho mai sentiti, ma ci credo che il risotto e' buonissimo, in piu' arricchito con lo speck!!!!Complimenti cara!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui da noi sono molto cercati, e sono molto buoni!!
      Grazie e un bacione!!

      S.

      Elimina
  11. Questo risotto deve essere un sogno..vorrei anch'io un suocero che mi porta a casa queste prelibatezze..fortunata tu :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu!! Si, sono fortunata, lo dico per prima io stessa, mi ci trovo bene e sono delle persone adorabili!!
      Un abbraccio e buona serata!

      S.

      Elimina
  12. Ciao Silvia, un altro risotto dunque, hai convertito definitivamente il marito mi sembra ;) Sono contenta e questa ricetta è una vera bontà, conosco questi funghi e hai ragione su tutta la linea! Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, no, questo era solo per me, mio marito odia i funghi!! Ma a cena ero da sola e quindi mi sono coccolata così!!!
      Grazie Carla!!! Buona giornata e buon fine settimana!!

      S.

      Elimina
  13. non ho mai sentito parlare di questi funghi, ma tutto quello che richiede un contatto con la natura vale la pena di essere provato. Il tuo risotto, Silvia, è la fine del mondo. Mi piace moltissimo. Brava tesoro, ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica, hai ragionissima!! Per i funghi però ci vuole molta attenzione!! Questi sono buonissimi!!
      Un abbraccio e buon fine settimana!!

      S.

      Elimina
  14. Lo amo!!! Io quest'anno non ci sono andata a raccogliere i funghi ma di solito ci vado tutti gli anni!! Bellissimo risotto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Anche noi andiamo tutti gli anni, quest' anno però siamo riusciti solo una volta e con magro bottino!!
      Il meteo non è stato propizio!!
      Un abbraccio e buon fine settimana!!

      S.

      Elimina
  15. io vado spesso per funghi, ma non conoscevo questo tipo! Molto gustoso il tuo risotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Qui da noi sono molto cercati, però come ho detto anche sopra bisogna essere molto esperti perchè c'è un tipo di fungo tossico che gli somiglia molto!!
      Buon fine settimana!!

      S.

      Elimina
  16. ciao, non conosco questi funghi quindi l'assaggerei molto volentieri perchè molto gustoso ;9 buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrica, sono deliziosi e molto saporiti!!
      Un abbraccio e buon we anche a te!!

      S.

      Elimina
  17. Adoro i funghi, e il risotto mi piace veramente tanto fatto coi funghi freschi! Peccato io non vada mai a raccoglierli, e che costino tantissimo!! Ma qualche volta si può fare!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto di più con i funghi freschi, costano molto è vero e quest' anno ancora di più!! Ma io non li compero mai perchè o andiamo noi o vanno i suoceri, comunque per fortuna i funghi freschi non mancano, e tutti per me, a mio marito non piacciono! Yuppiiiiii !!
      Un bacione e buon we!!

      S.

      Elimina
  18. Una ricetta ancora migliore proprio perché fatta con un prodotto raccolto da voi ( o dai suoceri!). Mi piace!
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! In questo caso dai suoceri, io quei funghi da sola non mi azzardo a raccoglierli perché non sono certa di saperli distinguere da quelli tossici, sono davvero molto simili!!
      Buona Domenica!!

      S.

      Elimina
  19. Ciao Silvia :) Non conosco questi funghi!! Il tuo risotto deve essere ottimo, mi ispira parecchio ^_^ Complimenti e un bacione, buona domenica! :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale!! Grazie!! Infatti non li trovi nella distribuzione, solo nel bosco!!
      Ma meritano troppo e poi da noi sono famosissimi!!
      Un abbraccio e buona Domenica anche a te!!

      S.

      Elimina
  20. Non conosco quella varietà di funghi ma il tuo risotto è di un invitante pazzesco!!
    E' un vero peccato non poterlo assaggiare!!
    Un caro abbraccio e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen!!
      Un abbraccio e buona Domenica!!

      S.

      Elimina
  21. Spero che l'autrice di questo forum sia consapevole che i Clitocybe Nebularis sono tossici per accumulo e che dimostratamente, a dispetto di tutte le possibili tradizioni regionali che si ostinano a consumarli, non c'è modo di cucinarli tale che la nebularina, tossina che contengono, perda la sua nocività.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che lei non abbia letto il post ma si sia soffermato/a al titolo perché è ben spiegato che sono presenti in questi funghi tossine termolabili e termostabili con la rispettiva spiegazione.
      Saluti.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...