domenica 14 settembre 2014

Pane di Altamura con Pasta Madre


Ciao a tutti!!!! Vi ho fatto venire voglia di partire per la Scozia lo scorso post vero??
Le foto per il nuovo post sono in preparazione quindi oggi vi propino un bel pane!!
Per il pranzo del mio compleanno con i fotografi, avevo provato a fare questo pane, ok, avevo fatto anche un pane rodato, ed era venuto benissimo, Sabato l'ho riprovato e devo dire che questa volta a livello di crosta è venuto ancora meglio!!
La ricetta l'ho presa dal libro di Barbara Rangoni: Pasta Madre, e devo ammettere che appena l'ho letta ho pensato che ci fosse un errore di battitura . . . la lista degli ingredienti prevedeva 10 g di pasta madre!! Io, donna di poca fede, anche se poi ho visto che in quel tipo di preimpasto, la biga se non ho capito male, si mette una quantità di pasta madre pari al 5-10% del peso della farina, ne ho comunque messi 25, la prossima volta ne metterò 10, ma la prossima!!
La crosta è finalmente venuta croccante e il sapore è buonissimo, la mollica è bella elastica e leggera!! Che soddisfazione!!

Ecco cosa vi serve per un pane da circa 600 g:

25 g di pasta madre rinfrescata e raddoppiata
350 g di semola rimacinata di grano duro (io Tibiona)
230 g di acqua
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di malto d'orzo, sostituibile con miele
2 cucchiai di olio e.v.o.

La sera prima preparare un impasto sciogliendo la PM in 160 g di acqua e unendo tutta la semola, impastare fino a che il composto non sta insieme, a me entrambe le volte c'è stato grossolanamente, è asciuttissimo, e lasciare a temperatura ambiente, coperto con pellicola, fino all' indomani (comunque 10-12 ore).
Al mattino, nonostante la perplessità dovuta alla consistenza dell'impasto fatto la sera prima, lo troverete gonfio!!
Anche se incredule, prendetelo e mettetelo nell' impastatrice con i 70 g di acqua rimanenti e iniziate ad impastare con il gancio! L'impasto si scomporrà e si ricomporrà e diventerà abbastanza molliccio, continuate ad impastare e aggiungete il malto, l'olio e il sale. Fate incordare, a me sono voluti circa 10 minuti, e mettetelo in una ciotola leggermente unta, lasciate riposare un' ora, fategli delle pieghe a portafoglio e lasciate riposare ancora mezz' ora. Poi date la forma che preferite, io ho fatto un filone, aiutandomi con un tarocco perché l'impasto è piuttosto mollo, e lasciate lievitare fino al raddoppio, a me sono bastate due ore, mitica biga, e io che non ci credevo!!

Accendete il forno alla massima potenza con una teglia vuota sul fondo, quando il forno è caldo infornate il pane e mettete una tazza d'acqua nella teglia, cuocete così per 5 minuti e poi abbassate il forno a 220°, cuocete per 30-35 minuti. Io dopo 20 minuti di cottura ho tolto la teglia con l'acqua e ho capovolto il pane quando mancavano 5 minuti all fine della cottura.
Quando suona vuoto bussando sul fondo, il pane sarà cotto! Fatelo raffreddare su una gratella!!

Regalo questo pane alla raccolta Panissimo di Settembre, organizzata da  Barbara e Sandra, ospitato questo mese da Sandra!




Buona settimana a tutti!!

Silvia

64 commenti:

  1. Il pane giallo, come lo chiamavo io da piccola :)

    Buono e morbido. E anche digeribile, il tuo, visto che è fatto con poca pasta madre.
    Brava Silvia! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MIchela!! Si, proprio lui, il pane giallo!! Mi è piaciuto tantissimo, ha una consistenza favolosa!! E si, ce ne va pochissima, un altro miracolo dopo la tua focaccia!!
      Buona serata e a presto!!

      S.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Eh già, ed era vero!!!
      Un abbraccio Silvia e grazie!!

      S.

      Elimina
  3. Ciao Silvia, a momenti mi perdevo le foto! Partirei domani stesso, è un posto magico, in certe foto mi è sembrato di essere in Irlanda..... aspetto di sentire però i racconti dalla tua voce, cerco di chiamarti anche se sono messa veramente male fra lavoro e casa, ma almeno ci sentiamo, un bacione a presto
    P.S. molto bello e buono il pane di Altamura, bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla!! Si, i paesaggi sono abbastanza simili a quelli irlandesi, non so se in Irlanda ci sono altrettanti mosquitos però!! Ah ah ero piena di bubboni!!
      Vai tranquilla, mi fa piacerissimo sentirti!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  4. Diciamo che mi inviterei volentieri da te quando panifichi: un po' per imparare, un po' per assaggiare! E un po' per controllare se segui la ricetta! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Ah ah, la mia prossima mission panificatoria sarà per dei panini al latte, e seguirò precisamente la ricetta!!
      Un bacione e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  5. Ciao Silvia grazie per il passaggio nel mio blog.. sono tornata operativa in questi giorni e tu sempre attiva!!?? Bellissimo questo tuo pane ,proverò anch'io a farlo!! ti dirò saluti cari laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!! Si, mi sono rimessa all'opera tornata dalle ferie!!
      Grazie mille e a presto!!

      S.

      Elimina
  6. Ma che brava che sei stata!!! Io mangio perlopiù pane sciapo anche se quello di Altamura è uno dei miei preferiti...

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia!
      A me il pane sciapo piace ma al marito non troppo, preferisco fare pani che mangiamo entrambi e questo ci è piaciuto tantissimo!!
      Un abbraccio e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  7. Ad essere sincera speravo nelle foto ma trovare anche un bel pane come questo non è male..anzi oserei dire meglio :-P
    Stai diventando davvero bravissima, complimenti!
    Buona settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, no, no, vi faccio stare sulle spine!!
      Arriveranno presto, tranquilla!!
      Un bacione e grazie mille!!

      S.

      Elimina
  8. Per me voi donne della pasta madre siete delle eroine, non credo ce la farei, probabile che me lo scordi in frigorifero, bellissimo pane, una vera arte saperlo fare in casa, io mi arrangio, buona settimana silvia in attesa del 2 pezzo di viaggio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah Lilli, mi hai fatto morire dal ridere!! Si, devo essere sincera che è davvero una missione!! Ma mi dà tantissime soddisfazioni e non mi pesa affatto!!
      Grazie cara!! Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  9. Mi fai tornare la voglia di panificare ^_^
    Attendo la versione con i 10 g di pasta madre ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica!! Si, la proverò presto, anche se prima ho da fare i panini al latte!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  10. Mamma mia che soddisfazione sì!! Sei veramente bravissima a preparare il pane!
    Un bacio

    RispondiElimina
  11. Già ho voglia di partire di mio...poi con quelle foto...Ti ripeto: magnifiche!!
    Ma passiamo al pane...ma sei bravissima!!! :P
    Un bacione:))

    RispondiElimina
  12. MERAVIGLIOSO!!!UNA BELLA FETTA CON LA MIA MARMELLATA DI PRUGNE....AH, SCUSA STO SOGNANDO!!!!SEI COME SAN TOMMASO, EH, CHE NON CI CREDI FIN QUANDO NON CI METTI IL NASO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina!!
      Si, devo provare, non ero convinta ma alla fine ammetto che ha funzionato!!
      Un abbraccio!

      S.

      Elimina
  13. bello il pane, grazie per l'aggiunta alla lista sul mio blog http://akacjowyblog.blogspot.com/p/blog-page_1.html

    Małgosia

    RispondiElimina
  14. Risposte
    1. Grazie Carla, anche a te!! Mi aspettano le foto!! Tante foto!! Aiutooooo!!

      S.

      Elimina
  15. Il pane fatto in casa !!!!Mi accontenterei anche solo di sentire il profumo uscire dal forno deve essere una sensazione magnifica , se nasco un'altra volta voglio imparare a cucinare così!!!
    Ho visto anche le foto della Scozia , ed ecco un'altra cosa che vorrei fare, sono paesaggi assolutamente unici, delle atmosfere da sogno, grazie per averle condivise!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giu, tu dici così ma io vorrei avere anche solo il 10% del tuo talento shabby!!
      Grazie mille, la Scozia è uno di quei paesi che mi rimarrà davvero nel cuore!!

      S.

      Elimina
  16. Un très beau pain. Bravo!!
    Je t'en pique une tranche.
    A bientôt

    RispondiElimina
  17. donna di poca fede! nella pasta madre dico! la nostra pm è miracolosa!
    che meraviglia il pane, grazie tesoro
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, è vero, mi cospargo il capo di cenere!! E' davvero miracolosa!!
      Grazie a te e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  18. Che bontà!! Cara SIlvia che dispiacere non avere del lievito madre e perdermi queste delizie! Spero di trovarlo presto, sto cercando qualcuno che me lo dia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, io te lo darei volentieri, solo che forse non siamo tanto vicine, però se capiti da queste parti dimmelo che ci attrezziamo!!
      Buona giornata!!!!!

      S.

      Elimina
  19. Questo e' il mio pane "di tutti i giorni" ... semplice, buono e genuino. Ti e' venuto benissimo. Io non l'ho ancora visto il tuo post, in questi ultimi giorni, sono stata troppo amareggiata e triste per passare da voi. Appena ho cinque minuti in piu' me lo vado a leggere, perche' me lo voglio gustare a pieno. Ora, come i bambini, vado a vedere le foto. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry!! Allora poi dimmi se ti piacciono le foto!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  20. Ah il pane fatto in casa! ho seguito anche dei corsi per imparare a farlo, ma ho ancora problemi con il mantenimento della pasta madre, perché puntualmente la dimentico nel frigo e non la rinfresco quando dovrei. Chissà se il tuo bel pane si può fare anche con il lievito di birra?
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, per fortuna io sul mantenimento sono piuttosto precisa, mi dà troppe soddisfazioni per dimenticarmela! Io credo si possa fare eccome, le proporzioni sono circa 2 o 3 grammi di lievito di birra per 500 grammi di farina e i tempi dovrebbero equivalere, però io non l'ho mai fatto!!
      Grazie mille e buona serata!!

      S.

      Elimina
  21. Se vai alla festa delle patate, fai qualche foto, sono curiosa di vedere di cosa si tratta. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se riesco a convincere il marito si!! La vedo dura in verità ma ci provo!! Un bacione!

      S.

      Elimina
  22. Bravissima Silvia, ti è venuto una favola!!
    Che bella soddisfazione fare il pane in casa ... e che profumo!!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carmen!!!
      Si, per me è una soddisfazione enorme!! Non compero più il pane!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  23. Buona giornata Silvia ♥ sei sempre così gentile a passare nel mio blog
    Baci

    RispondiElimina
  24. Il pane di semola è tutta un'altra cosa!!! Silvia immagino già una fetta con la nutella!!! Sììììììììììììììììììììììììì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo adoro e sono felicissima di avere imparato questa tecnica miracolosa!!
      Grazie Mila!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  25. Da guardare è bellissimo e sicuramente buono da mangiare :) complimenti :)

    RispondiElimina
  26. Come va il riordino delle foto? Sono curiosissima.... bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaaaahhhhh!! Ieri sera ero nel difficile!! Ho ancora mezza giornata di foto e poi arriva la seconda parte!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  27. Ciao Silvia che pane!!! Anch'io come te avrei creduto in un errore di battitura!! E' da provare sicuramente, un abbraccio. Rosita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Invece era la realtà!! Buonissimo davvero!!
      Buona giornata!

      S.

      Elimina
  28. Ciao Silvia! Come stai? Mi dispiace non essere tanto presente in questo periodo ma sono giorni un po' caotici... spero in una tregua dallo stress al più presto! :D Diventi sempre più brava, il tuo pane è meraviglioso e posso solo immaginarne la bontà.. io poi sono una che senza pane non sa stare!!! Complimenti e un abbraccio grande, buon proseguimento di settimana :) <3 :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!! Anche io non ci so stare, poi da quando me lo faccio io è ancora peggio!! Un bacione e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  29. Già già a vedere le foto della Scozia partirei subito! ...questo pane è uno di quelli che vorrei provare ...crescendo in Puglia per me resta il mio preferito! :)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry!! Allora vuol dire che sono venute bene!!
      Io mi sono innamorata di questo pane, è morbido e consistente, lo adoro!!
      Un abbraccio e buona giornata!

      S.

      Elimina
  30. che meraviglia questo pane! si vede che la crosta è bella croccante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Siiiii, per la prima volta mi è venuto proprio croccante!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  31. Bellissimo pane Silvia!!! e per la croccantezza il segreto è l'acqua nel forno? Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia!! Si, io uso questo metodo e mi rimane sempre abbastanza croccante, usando la semola però viene ancora meglio!! Un abbraccio e buon fine settimana!

      S.

      Elimina
  32. La donna della panificatio isterica! Quando si parla di lievitati, amica mia, sei davvero la numero uno! Un bacione
    Lore

    RispondiElimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...