domenica 4 settembre 2016

Pane ai Semi Misti con Farina di Semola Senatore Cappelli a Lievitazione Naturale





Eccomi!!!!
Ci siamo di nuovo, cariche e con una dose di riposo alle spalle che fa paura!!
Se penso a domani e alla sveglia che mi aspetta mi viene un colpo ma via, dicono che non si possa stare in vacanza sempre . . . davvero??  Peccato!!!!
Quest' estate è stata ricca di belle cose, si, anche qualche preoccupazione ma sembra che tutto si sia sistemato e quello che è ancora in corso si possa sistemare, tanti bei posti visti e tante, tantissime foto da organizzare!!
Alcune sono più belle, altre meno, alcune sono state più facili, altre davvero complicate, ma tutte mi hanno insegnato qualcosa e lo stanno facendo ancora adesso mentre le post produco!!
Speriamo che tutto mi rimanga nella zucca!!!
Ma torniamo a noi, dopo la Provenza siamo stati un paio di giorni in montagna assieme a tutta la nostra "cumpa" dei fotografi, mi sono sparata una full immersion nella salsa di pomodoro e poi con mio marito ce ne siamo andati ad Amsterdam, che spettacolo di città, molto più bella di quanto mi aspettassi, davvero!! Abbiamo camminato un sacco, ce la siamo girata sempre a piedi, non mi ricordo di averli avuti così doloranti in tutta la mia vita!!!
Ma ci sarà tempo per parlare di tutto questo più avanti, adesso bisogna ricominciare con la cucina, quest' estate si è presa una bella vacanza e anche ora stenta a ripartire, qui fa ancora molto caldo e dato che sono a riposo non è che mi venga tutta questa fame!! Però l' altro pomeriggio con mio marito abbiamo fatto gli gnocchi di patate che ci siamo conditi con il pesto genovese fatto col basilico del vicino, dai che stiamo ricominciando a carburare!!
Ma per ricominciare ho scelto un pane, ritorno alla mia passione per i lievitati, dopo la vacanza ho rimesso in salute la mia pm e vi voglio regalare un pane stupendo, l' ho fatto più volte quest' estate e quest' ultima l' ho reso più bello dandogli la forma di treccia!!






Farina di tipo 1 e semola Senatore Cappelli per un impasto morbido e delizioso, arricchito da una pioggia di semi di sesamo, papavero e lino, una crosta croccante e un sapore perfetto!!!
Potete fare tutto in giornata o usare il frigo per il riposo ma con la farina che ho adesso il metodo del riposo in frigo per me non va bene quindi io ho fatto tutto in giornata, tanto fa ancora caldo e se si impasta a pranzo, alla sera il pane si può tranquillamente infornare!!!






Ma vediamo cosa serve per una bella treccia!!

300 g di farina di grano tenero tipo 1
100 g di farina di semola di grano duro rimacinata (io varietà Senatore Cappelli)
100 g di pasta madre solida al raddoppio dopo il rinfresco
300 g di acqua
6 g di sale
1 cucchiaio colmo di semi di sesamo
1 cucchiaio colmo di semi di papavero
1 cucchiaio colmo di semi di lino


Iniziamo con il preparare un' autolisi con tutta la farina setacciata e 250 g di acqua, mescolate acqua e farina grossolanamente a mano in modo che tutta la farina si sia bagnata e l' acqua sia assorbita e lasciatela riposare in frigo coperta con pellicola per almeno mezz' ora.
Passato il tempo indicato, sciogliete nella planetaria il lievito madre con i 50 g di acqua restanti e aggiungete la massa autolitica, impastate con il gancio a foglia fino a che l' impasto non inizia a restare attaccato al gancio. A questo punto mettete il gancio ad uncino, aggiungete i semi e continuate ad impastare fino a raggiungere l' inizio dell' incordatura, aggiungete a pioggia il sale poco per volta e portate a completa incordatura l' impasto. L' autolisi aiuterà molto questa operazione, soprattutto quando è caldo!!
Spostate l' impasto in una ciotola e lasciatelo lievitare per circa 30 minuti coperto da pellicola, dopo questo tempo fate due giri di pieghe a portafoglio all' impasto e richiudetelo con la pellicola, a questo punto lasciatelo lievitare in un luogo riparato e tiepido fino al raddoppio, a me sono servite 5 ore.
Una volta che il vostro impasto è raddoppiato, spostatelo su una spianatoia leggermente infarinata, allargatelo e sgonfiatelo con delicatezza ma con decisione e ricavatene un rettangolo, tagliatelo nel senso della lunghezza in tre strisce, che siano uguali mi raccomando sennò la treccia verrà meno precisa!!!
Allungate ciascuna striscia  in modo da formare 3 cilindri lunghi 1 volta e mezza la striscia iniziale e uniteli ad una estremità facendo pressione sull' impasto. A questo punto iniziate ad intrecciare le strisce e unite le estremità finali. Con un tarocco modellate le estremità della treccia spingendole sotto il pane, in questo modo la treccia resterà ben definita anche alle estremità!!






Spostate il pane sulla teglia per la cottura e fate lievitare ancora fino a che facendo pressione con un dito sull' impasto questo non ritornerà gonfio subito ( a me è servita circa 1 ora e mezza ), a questo punto il pane è pronto per la cottura!
Accendete il forno a 250° con una teglia vuota sul fondo, una volta in temperatura, buttate una tazza d' acqua nella teglia sul fondo, abbassate a 220° e infornate il pane, dopo 20 minuti abbassate la temperatura a 200° e  togliete la teglia dell' acqua, proseguite la cottura per altri 25 minuti e poi altri 5 minuti abbondanti a sportello del forno aperto con lo spiffero e abbassando la temperatura a 180°.
Una volta pronto, fate sempre la prova di bussare sul fondo, spegnete il forno e lasciate uno spiraglio aperto lasciando raffreddare così il pane.






E' un pane semplice, bello leggero e gustoso, perfetto per essere gustato con il salato ma anche con una deliziosa confettura a colazione o merenda!

Vi ricordo che questo mese ospito il contest MYSTERY BASKET, venite a curiosare e giocate con noi!!!

E sono felicissima di regalare questo pane alla raccolta Panissimo, organizzato da  Barbara e Sandra e questo mese ospitato da Terry !!




A presto e buona settimana a tutti!!!

Silvia


34 commenti:

  1. Mi piace tanto il pane con i semi e il tuo è venuto anche molto bello !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, si, anche a me piace riempire il pane di semi!!!
      Un abbraccio e buona serata!!

      S.

      Elimina
  2. Bellissimo Silvia!
    Io aspetto a panificare fino a quando la mia Giulia non comincerà la scuola... :)
    Ciao e buona settimana
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana!
      A presto allora, goditi ancora la tua piccola!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  3. Ben rientrata, Silvia. Aspetto le foto di Amsterdam (dovrei visitarla anch'io l'anno prossimo). Complimenti per questo pane stupendo, viene voglia di mangiarne una fetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eugenia!! Troppo bella quella città, mi ha incantata!!
      Si, ci vorrà un pochino ma prometto che arriveranno!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  4. Riprendere è sempre dura...soprattutto quando si è stati per un lungo periodo in ferie. Io sono rientrata oggi a lavoro dopo un weekend tutt'altro che leggero. Sono qui, ma con la testa non ci sto proprio. Questo pane è coccoloso...ha un aspetto magnifico. Brava Silvia, davvero brava:)
    Un abbraccio stretto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, alla fine ho fatto 4 settimane, sono tnatissime ma ce la posso fare, comunque oggi è andato, un po' a rilento ma è andato!!
      Grazie mille cara, la testa?? Mi sa l' ho persa in qualche posto tra i monti e i canali!!
      Un bacioneeee!!!

      S.

      Elimina
  5. Bentornata Silvietta e con una pane che è un vero sogno :-) Bravissima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Consu!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  6. Buon lavoro Silvia bella! Visto che hai già ripreso ... grazie per questo bel pane. Ieri sera lo guardavo dall'i-pad, sul divano accando a mio marito. Lui l'ha visto e ha esclamato: che bel pane! Visto? E' della mia Silvietta, gli ho detto io ♥ Sei stata ad Amsterdam? Bellissima città, era piaciuta molto anche a me e anche noi avevamo camminato tantissimo. Avevamo fatto il giro di tutta l'Olanda e ne ho davvero un bel ricordo. Aspetto le tue foto allora. Buona settimana e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry!! Si, oggi è stato il primo giorno, alla fine meno male non è stato frenetico come mi aspettavo, almeno il primo ci vuole un po' più calmo!!!
      Davvero?? Ma grazie anche a tuo marito!!
      Si, davvero bella, tranquilla, pulita, allegra, da non perdere!!
      Noi ci siamo dedicati ad Amsterdam e a un paesino lì vicino dove ci sono i mulini a vento, ci siamo concessi una vacanza veloce!!
      Arriveranno eccome ma non so quando però, mi impegnerò a farne almeno una al giorno!!!
      Un abbraccio carissima, grazie ancora, buona serata!!

      S.

      Elimina
  7. Mi fa venir voglia di metter le mani nella farina ed impastare. Ufff, può mancar così tanto la cucina???
    Bentornata anche a te e buon rientro al lavoro. È un po'dura per tutti, ma hai detto bene tu "non si può star sempre in vacanza".
    Attendo di veder le tue foto che come sempre lasciano senza fiato.
    Un abbraccio Silvia forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, si, credo di si!!!
      Anche se ancora non sono in piena attività ma ci sta, poi mi torna la voglia di fare tutto, ci vuole solo un po' di tempo per carburare il rientro!!!
      Si, magari prima mostro quelle della montagna, quelle di Amsterdam sono ancora troppo indietro!!!
      Grazie carissima, un grande abbraccio!! Buona serata!!

      S.

      Elimina
  8. ton pain est magnifique bien spongieux j'aime beaucoup
    bonne soirée

    RispondiElimina
  9. E' piaciuta un sacco anche a me Amsterdam, città viva e vivace, con tanti angoli da scoprire.
    Anche noi ancora facciamo fatica a carburare con la cucina, ancora troppo clado.
    Bellissimo questo pane!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, viva e davvero bellissima, mi ha sorpresa!!
      Eh si, ci vorrà ancora un po', si inizia a stare meglio ma sui fuochi sudo ancora!!
      Grazie Fabio!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  10. Prenoto questo pane per la nostra prossima cena! Il resto ce lo siamo raccontato, bacioni!!!!

    RispondiElimina
  11. Fare il pane a mano dev'essere una cosa bellissima. Io ho una collega che è appassionata di panificazione e me la racconta sempre come un'esperienza molto gratificante.
    Io non ho mai provato. Qualche lievitato dolce, ma pane mai. Chissà, magari prima o poi mi butto! Un bacione e bentornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, lo è tanto anche per me, ci vuole un po' d'esperienza ma poi ti assicuro che viene sempre bene, basta solo iniziare e poi è difficile smettere!!!
      Grazie carissima, un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  12. Ciao tesoro, bentrovata! Come stai? :) Riprendo dopo ben due mesi di pausa causa trasloco e riposo estivo... Questo pane è magnifico e tu sei sempre più brava! Un abbraccio grande grande, felice settembre <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale!!! Bentornata!! Anche io ho latitato un po' e sto riprendendo il ritmo piano piano, questo mese me lo tengo ancora tranquillo, ho ancora tante foto su cui lavorare e fa ancora tanto caldo per stare tanto in cucina!!
      Grazie carissima, ti abbraccio stretta!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  13. Questa treccia è veramente bella! L'interno è il mio preferito!
    Diavolo!Mi sono appena resa conto che è una vita che non produco un pane, devo rimediare! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia!! Io invece ho panificato spesso quest' estate, alla fine senza il pane non ci riusciamo a stare e poi ho voluto fare tabula rasa delle farine in credenza prima che le farfalline avessero il sopravvento!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  14. Il profumo del tuo pane posso solo immaginarlo, ma mi ha movimentato un languorino!!!!!
    Bravissima

    RispondiElimina
  15. Sto lavorando al mystery basket..... non devo distrarmi!

    RispondiElimina
  16. Che bello ritrovarti proprio con una ricetta che sa di buono, di genuino! Mi piace moltissimo questo pane, sicuramente super profumato e morbidissimo <3 adoro come sempre le tue foto, che sembrano vive, che raccontano storie, insomma, le trovo meravigliose. Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Leti!! Si, avevo proprio voglia di impastare, solo che qui è tornato un caldo pazzesco e mi si sono spenti gli entusiasmi culinari!!
      Mi sa che ancora per una settimana bolliremo, oggi pomeriggio c'erano 33 gradi all' ombra . . . urca!!!
      Un bacione, buon fine settimana!!!

      S.

      Elimina
  17. Questo pane , ottimo, preparato in casa costa poco..
    Prova ad acquistarlo al supermercato...
    Ma questo lo sai già!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come darti torto!!! Oltretutto qui da noi il pane costa un sacco ed è talmente poco buono che ormai non lo acquisto più da tempo!!
      Grazie carissima!!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...