domenica 25 settembre 2016

Spaghetti alla Chitarra con Ragù Bianco di Coniglio





Ciao a tutti!!
Ultimo post di Settembre, mese magico di solito ma quest' anno, un po' che è stato molto estivo fino a tardi, un po' che avevo altre cose più serie a cui pensare che, grazie al cielo, si sono risolte bene, mi è scivolato tra le mani, ma tranquilli, già ci siamo fatti un' uscita fotografica sul mare che ha dato i suoi frutti, quindi ecco, la luce di Settembre l' ho fatta mia anche quest' anno!!!
Nell' aria si respira il profumo dell' erba e della natura che sta cambiando, c'è un forte odore di campagna, è un profumo che mi infonde serenità, forse perché da bambina e da ragazza, quando passavo l' estate intera in campagna, era proprio l' odore che ne segnava la fine, che stava annunciando l' inizio della stagione delle foglie secche, quindi boh, mi è rimasto nel cuore e soprattutto adesso mi dice che stanno per finire il caldo, i cieli senza colori e sta arrivando il foliage!!!
Come cambiano i punti di vista, adesso ogni stagione che arriva la attendo anche per il tipo di fotografia che mi permette di fare e l' autunno per me è quella che promette meglio!!!
Ma torniamo a noi!!
Vi dicevo da qualche parte che quello passato è stato un compleanno dove i regali da dolce hanno fatto da padrone, ma solo perché non avevo ancora visto il regalo che mi hanno fatto i miei suoceri, loro sanno che amo fare le cose in casa e amo impastare, quindi hanno pensato che avrei gradito la chitarra!! Quella per fare la pasta eh, mica lo strumento, purtroppo non ho assolutamente alcun talento musicale, ho suonato il basso per qualche anno ma con tale insuccesso che ho deciso di smettere, mi rendevo conto che non era proprio il mio!!
Ma torniamo alla chitarra, ebbene si, l' ho adorata!!
Che poi è veramente semplice da usare e soprattutto velocissima, basta seguire qualche accorgimento che mia suocera mi ha spiegato, non avendola mai avuta per le mani prima, e ci vogliono davvero pochi minuti per avere un bel vassoio di pasta fatta in casa, per ora ci ho preso la mano e ho usato solo la semola classica ma ho già in mente una serie di variazioni sul tema che metterò in pratica al più presto, tanto ripeto, ci vuole davvero pochissimo!!
L' ultima prova che ho fatto è stata quella che mi ha soddisfatta di più, non tanto per la pasta, che alla fine mi è sempre venuta bene, ma per il condimento!
Avevo un pezzo di polpa di coniglio, buono e ruspante, cosa da non sottovalutare, ma era poco per due persone se cucinato come secondo, ma un bel ragù avrebbe invece risolto il problema garantendo anche la scorta per il giorno dopo!
A me il coniglio piace molto, da noi in Liguria si cucina in casseruola con i pinoli e le olive taggiasche, se volete la ricetta andatela a leggere qui, ma si mangia anche disossato, battuto a cotoletta, impanato e fritto con le erbe, che è una versione secondo me stupenda!!
Ma dato che avevo voglia di ragù, ho deciso di usarlo per quello e vi assicuro che il risultato è stato proprio un successo, davvero buonissimo!!
Ma dai, rimbocchiamoci le maniche e andiamo a cucinare!!!






Per la pasta:

300 g di farina di semola di grano duro
circa 150 g di acqua

Impastare la farina di semola aggiungendo l' acqua poca per volta, dovrete ottenere un panetto malleabile ma che non sia troppo umido e non deve essere assolutamente appiccicoso. A seconda dell' assorbenza della farina potrete avere bisogno di più o meno acqua, io ho indicato le dosi che mi sono servite usando la semola biologica di marca Coop.
Una volta ottenuto il panetto, lasciatelo riposare coperto per circa un' oretta.
Passato il tempo necessario al riposo, tagliatene un pezzo e stendetelo a formare una striscia spessa circa 3 mm, potete usare la nonna papera o farlo con il mattarello, io ho usato quest' ultimo perché la dose fatta non era tanta e ho fatto prima così!!
Fate questa operazione fino ad esaurimento del panetto.
Cospargete le strisce con semola e lasciatele almeno un' ora ad asciugare, vi faciliterà il taglio con la chitarra.
Una volta che si sono asciugate, appoggiate una striscia per volta sulla chitarra e passatevi sopra il mattarello in modo da premere la pasta sulle corde e fare in modo che queste ultime, tagliandola, creino i vostri spaghetti che cadranno sulla base sottostante.
Riponete gli spaghetti su un vassoio cosparso di semola e spolverateli bene sempre con la semola. A questo punto potete o cuocerli subito o cuocerli il giorno dopo, la sola differenza sarà che quando sono secchi il giorno dopo ci vorrà qualche minuto in più di cottura!!

Per il ragù di coniglio:

280 g di polpa di coniglio macinata
1/2 cipolla bianca
1 carota
1/2 gambo di sedano
2 rametti di timo
1/2 rametto di rosmarino
1 rametto di santoreggia
5 bacche di ginepro
1/2 bicchiere di vino bianco secco
2 pomodori
pepe nero, sale, pepe, olio e.v.o.






In una casseruola, io ho usato quella di coccio, fate soffriggere delicatamente la cipolla, la carota e il sedano tritati grossolanamente.
Aggiungete le bacche di ginepro schiacciate e le erbe e aggiungete la polpa di coniglio facendola rosolare a fuoco vivace.
Quando è rosolata, sfumatela con il vino bianco e dopo pochi minuti aggiungete i pomodori tagliati a pezzi e due pizzichi di sale. Aggiungete mezzo bicchiere d' acqua e fate cuocere a fuoco lento per circa 45 minuti, aggiungendo un po' di acqua se il ragù dovesse asciugarsi troppo e aggiustando di sale.
Una volta pronto il sugo, aggiungete due prese di pepe nero, spegnete il fuoco e lasciatelo riposare per un' oretta prima di usarlo, in modo che i sapori si consolidino bene.






Per condire, una volta pronta la pasta, aggiungete al sugo due mestoli di acqua di cottura e saltatevi gli spaghetti scolati, l' aggiunta dell' acqua di cottura e la pasta fatta in casa permetteranno di ottenere un piatto in cui il condimento, anche se non ha salsa, rimane ben legato alla pasta, assicurandovi ad ogni boccone la perfetta armonia tra base e sugo!






E con questo succulento piatto vi auguro buona settimana e vi ricordo che c'è tempo fino al 27 per partecipare al contest "The Mystery Basket" !!!

A presto!!

Silvia



50 commenti:

  1. Che bella idea hanno avuto i tuoi suoceri! Bravi e brava tu, come sempre.
    Attendo le tue foto autunnali... ;)
    Buona settimana cara Silvia
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, sanno che mi piacciono certe cose e poi mia suocera è la mia maestra di pasta fresca, anzi, a breve dovremo rifare i ravioli insieme!!
      Un bacione Tiziana, grazie mille!!

      S.

      Elimina
  2. Ma che bella idea che hanno avuto i tuoi suoceri, e brava tu che l'hai subito messa all'opera! Ottimo anche il ragù di coniglio con tutte quelle erbe aromatiche appetitosissime! Un abbraccio carissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops... ho scritto un commento quasi identico a Tiziana, ma è proprio quello che ho sentito! Ciao

      Elimina
    2. Grazie Andrea!! Si si, bellissima, hanno azzeccato in pieno e mi conoscono e questo mi fa proprio piacere!!
      Grazie mille Andrea, sono venuti proprio bene, un piatto davvero festoso!!
      Buona serata!

      S.

      Elimina
  3. Anche a me il coniglio piace, è una delle poche carni che amo, sopratutto perchè i conigli vengono direttamente dal produttore (mio zio) al consumatore (il mio pancino) :-)
    Adoro gli spaghetti alla chitarra ma non l'ho mai comprata perchè oramai ho la cucina che trabocca e non saprei dove metterla. Ma sono davvero buoni, anche perchè io amo la pasta un po' sostenuta, bella grossa e rustica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, quelli hanno davvero un altro sapore, a volte ho la fortuna di gustarli anche io, questa è stata una delle volte!!
      Ah ah, anche io ho la cucina che trabocca e in effetti per ora è ancora nella scatola di fianco ad un mobile, non so dove metterla!! Ma pace, la casa è piccola e mi starà tra i piedi come tante altre cose!!
      Grazie Elena!!
      Un bacione!

      S.

      Elimina
  4. Pour un plat de pâtes comme celui-ci, tu m'invites quand tu veux.
    J'en mangerai avec grand plaisir.
    A bientôt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, merci beaucoup Nadji!!
      Bonne sooirèe!!
      A bientot!

      S.

      Elimina
  5. Anche a me piace la luce di settembre, è bellissima per le foto! Ma anche i tuoi spaghetti sono niente male ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, inizia ad essere calda e morbida, perfetta per accarezzare il mare e le rocce!
      Grazie Lucia!
      Buona serata!!

      S.

      Elimina
  6. adoro il coniglio, mi ricorda la mia nonna, me lo faceva sempre alla cacciatore, che bei ricordi! il ragu di coniglio è ottimo,ogni tanto lo faccio, la pasta fresca è sempre superlativa, diciamo che vi siete regalati un primo con i fiocchi! evviva la stagione del foliage, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace un sacco, da bambina mia nonna lo cucinava spesso, o alla ligure o alla cacciatora e ne andavo matta!
      Adesso lo mangio meno ma proprio per questo me lo godo ancora di più!!
      Si, vorrei farla più spesso, anzi, la farò più spesso perchè alla fine ci vuole davvero poco e a parte la madia si sporca ben poca attrezzatura!!
      Grazie Lilli!
      Un bacione e buona serata!

      S.

      Elimina
  7. Un ragù molto invitante la pasta fresca per me è sempre stato un caos... Grazie tenterò e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Edvige!!
      Guarda, io ho imparato relativamente da poco, un anno, ma è molto semplice e se le prime volte non viene perfetta pace, poi si prende la mano e diventa davvero semplice e viene benissimo!
      E se la pasta fresca proprio non ti piace farla puoi sempre prenderla pronta, l' importante è preparare un buon sugo e mangiarla con le persone a cui vuoi bene!!!
      Un abbraccio!

      S.

      Elimina
  8. Sei stata bravissima, lo sai? Grazie anche ai suggerimenti della suocera, trovo che il risultato sia proprio strepitoso. Anche a me piace il coniglio. Pur non amando molto la carne, pollo e coniglio sono i miei preferiti. E' da tantissimo che non faccio il ragù di coniglio, appena torna Christian dalla sua vacanza, glielo faccio. Ancora non l'ha assaggiato. Stamattina ho perso più di un ora con la mia nuova reflex. Mi sono divertita a "giocare" con il set fotografico della veneziana, sfornata ieri sera. Ho ancora tantissimo da imparare ma i colori e la luce non sono proprio da paragonare alla digitale! Ho tantissime idee di foto da fare ... giro per strada, vedo un acero e penso: bellissimo questo da fotografare! Che dici, sono malata? Ahahahahh Questa settimana che non ho il mio ometto, ne approfitterò per fare qualche esperimento con la mia reflex. Domani penso di andare un paio di giorni da un amica a Pontremoli e me la porto dietro ... vedi mai? Buona settimana tesoro, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry!! Si, mi ha detto dello spessore e del riposo delle sfoglie e poi comunque anche se non mi avesse detto nulla ci saresti stata tu che sai farla benissimo e in qualunque formato!!
      Brava, hai fatto bene, è così che si impara, perdendoci tempo e facendo tante prove!! Si, la reflex è un altro mondo, no, ma che malata, è normale avere voglia di immortalare qualunque cosa, poi vedrai che scoprirai cosa ti piace fotografare di più e allora non ti fermerà più nessuno!! Ma certo che te la devi portare in giro, e poi Pontremoli è tanto carina!!
      Un bacio grande anche a te, divertiti e goditi il bel tempo!!
      A presto!!

      S.

      Elimina
  9. Sai cosa Silvia? Anche a me questo settembre è scivolato tra le dita...è praticamente finito e io penso di averlo trattato senza dedicargli la cura e l'attenzione che meritava. Sono stata distratta, ma non so nemmeno bene da cosa. Intanto oggi è già il 26...
    Tornando a noi, questo piatto ha un aspetto super, che mi ingolosisce in un modo che tu non hai idea...un abbraccio e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, io che amo questo mese mi spiace non averlo celebrato bene, sia dal punto di vista delle foto sia della cucina, ma c' era chi aveva bisogno di più pensieri in famiglia che Settembre, sono certa che capirà e l' anno prossimo si presenterà in forma smagliante!!
      Grazie mille Mary! Un abbraccio stretto e buona settimana anche a te!!

      S.

      Elimina
  10. non so che dirti, mi hai fatto venire voglia di correre a comprare chitarra e coniglio per prepararli anche io! preparo spesso la pasta fresca in casa, ma questo tipo ancora mi manca!

    RispondiElimina
  11. Ho sempre desiderato avere latere o per fare gli spaghetti alla chitarra...ma qui è praticamente introvabile!
    Bellissimo regalo soprattutto visto il risultato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte le vendono al mercato i banchi che hanno cose per la casa in legno, ma immagino voi li bazzichiate!!
      E' un bell' attrezzo e soprattutto e molto rapido da usare!!
      Grazie e buona serata!!

      S.

      Elimina
  12. Ecco, a me spaventerebbe un po' questo attrezzo...pasticciona come sono, chissà che cosa ne verrebbe fuori!! Tu hai ottenuto invece un piatto magistrale, così come le foto che lo immortalano!
    Bravissima come sempre amica mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, no guarda, io la prima volta ero un po' timorosa ma poi ti assicuro che è a prova di pasticcione, e io lo sono di brutto!!
      Grazie mille Simo!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  13. In effetti fa venire voglia di andare a comprarla subito visto il risultato. Adoro il coniglio e questo ragù è delizioso.
    Pure io mi sono goduto questo Settembre, fatto tante foto in vacanza, sono davvero contento, anche se è già praticamente finito. Ma sappiamo che Ottobre anche è un gran bel mese :-D

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se questo we scendono i miei amici replico per loro!! Speriamo!!
      Si si, infatti e se continua così le temperature saranno piacevoli, meglio perchè i tramonti con il freddo un po' li patisco!!
      Grazie mille!
      Buona serata!

      S.

      Elimina
  14. Allora una volta la porti da me!!!!! Ho una gran voglia di usare la chitarra.
    QQuesto piatto è delizioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo!!!
      Te la faccio usare più che volentieri!!
      Grazie Carla!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  15. Passo di qui con grande interesse perché questo piatto mi ispira molto! Il coniglio lo adoro, piace a tutti in famiglia, ma non ho mai provato a usarlo in un sugo, forse perché il mio macellaio me lo taglia a pezzi ma non me lo disossa mai. Glielo chiederò perché voglio provare.
    E anche se non ho la chitarra son sicura che verranno buoni anche i tajarin (da buona piemontese!!).
    Baci, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Laura!! Io avevo due pezzi di lombo che mi sono disossata da sola dato che mi è venuto in mente dopo di farci un sugo!!
      Si, ma anche i taglierini o le tagliatelle sono perfetti, ci mancherebbe, basta che sia pasta fresca e poi va bene tutto!!
      Un bacione e buona serata!!

      S.

      Elimina
  16. Non mangio il coniglio ma queste immagini sono davvero invitanti :-P Sono rientrata dalla mia vacanza siciliana e non potevo non passare a trovarti e ringraziarti x la tua visita <3

    RispondiElimina
  17. Che buffo. Attendere qualcosa perché da essa stessa desideriamo ricevere. È vero che da ogni stagione si possa trarre il meglio, e l'autunno è quella che maggiormente consente di scattare e restare ammaliati. Io ho visto qualche foto esattamente qualche ora fa e sono meravigliose.
    Insomma, è un tipo di meraviglia che tu conosci bene e la sai anche immortalare.
    E poi, c'è questo piatto splendido che mi ricorda molto il pranzo della domenica.
    Complimenti hai dato il meglio di te.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, vero, è buffo a pensarci bene però è così, alla fine siamo assetati di emozioni e per quanto mi riguarda soprattutto se vengono dalla natura!!
      Amo questi piatti, sono ricchi di sapore, di genuinità e di amore per la cucina e per chi mangia con noi, ecco, li vedo proprio come un bel dono che amo fare!!
      Grazie carissima, ti mando un bacione!!

      S.

      Elimina
  18. Carissima, conosco molto bene questo "strumento", che fa parte della tradizione abruzzese: la mia nonnina chissà quante volte mi avrà preparato questa pasta, diciamo che ci sono cresciuta! E da lei ho imparato la magia dell'impasto, l'emozione di mettere insieme semplicissimi ingredienti per preparare un piatto di pasta coi fiocchi. La tua versione è molto appetitosa e le foto sono poesia pura, come sempre <3 Un abbraccio dolcissima!
    P.S Linda mi ha comunicato ieri sera che ho vinto la Mystery Basket! Sono molto felice! Grazie! Ora ospiterò ben due iniziative sul mio blog ;-) a proposito, aspetto una tua ricettina per entrambe!! Baci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiii!! Grande Leti!! Si, è un periodo un po' pieno, mi sono pure iscritta in palestra, ma non mancherò a nessuno dei due, al dolce sto già pensando da un po', la base l' avrei anche in mente, devo ancora studiare il sopra!!
      Si, infatti da noi la chitarra non è semplice trovarla, i mei suoceri credo l' abbiano presa da qualche altra parte, però è proprio un bell' arnese, semplice da usare, che per me è fondamentale, e funziona alla grande!!
      Grazie mille Leti!
      Un bacione e buona serata!

      S.

      Elimina
  19. Risposte
    1. Salutami Venezia e la Patty!!
      Un bacioneeeee!!!!

      S.

      Elimina
  20. un plat appétissant j'adore les pâtes
    bonne soirée

    RispondiElimina
  21. Sono a corte di ricette con coniglio ottimo questo ragù. Ti seguo abbiamo amiche in comune. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... è proprio vero che se scrivo lo faccio anche due volte però l'altra volta il segui per followers non è andato bene ora invece è ok. ciaooo

      Elimina
    2. Ciao Edvige!! Si, è un modo un po' diverso per gustare il coniglio! Poi io sono davvero una pastara quindi questo sugo me lo sono proprio goduta!!
      Ma ho reinstallato il tutto, prima in effetti non funzionava più, adesso devono averlo aggiustato!!
      Grazie cara, buon we!!

      S.

      Elimina
  22. adoro il coniglio, in ogni modo e , come dici tu, non sottovalutare mai l'importanza di ingredienti genuini!!! mi hai dato un'ottima idea che replicherò!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Mimma!! Si, se si ha la fortuna di averlo genuino e non di allevamento ha un sapore decisamente migliore ma comunque anche con un coniglio comperato è un piatto che dà delle soddisfazioni!!
      Grazie mille!!
      Un abbraccio e buona settimana!!

      S.

      Elimina
  23. Foto bellissime che esaltano alla perfezione questo fantastico e succulento piatto !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Alice!!
      Un bacione e buona settimana!

      S.

      Elimina
  24. Risposte
    1. Merci Nadji!!
      Bonne semaine a toi aussi!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...