martedì 18 febbraio 2014

Trofie con Catalogna e Pesto di Noci al Succo di Arancia


Ciao a tutti!! Non sono sparita!! Ho avuto solo una settimana e pure un fine settimana pieno di cose che mi hanno tenuta lontana dal pc e dai fornelli!! Ma ogni tanto un po' di stacco fa bene quindi rieccomi alla carica!!
Sabato pomeriggio sono stata alla presentazione del libro di Rita Monastero sulla pasta madre, a quanto pare lei è un guru sull'argomento e ovviamente io non la conoscevo, ma si sa ormai, io vivo su Marte e vengo sulla Terra giusto per mangiare e fare qualche foto!! E' stato un evento carinissimo e me ne sono tornata a casa con un ciottolino colmo di  'sta cosa profumata e bollosa!!
Ieri sera ho fatto il primo rinfresco, ero terrorizzata ma è andato bene, la creatura è gonfiata a dismisura pure in frigo, quindi per ora posso dire che sta sopravvivendomi!! Mi sa che il pane però lo farò nel fine settimana perché purtroppo i tempi tecnici della pasta madre sono davvero incompatibili con la mia vita lavorativa, stasera ho fatto delle ciabattine con l'esubero e sicuramente non erano come dovevano ma il gusto era favoloso e pure la consistenza!! Devo imparare, io avrò bisogno di tempo anche per capire che cavolo deve uscire dagli impasti!!!!
Oggi quindi vi ammorberò solo con la pasta di ieri sera!!
La voglio condividere perché è davvero squisita, l'avevo preparata per ieri a cena e pure per il pranzo di oggi ma il marito ha rinunciato al pranzo e se ne è scofanato due piatti ieri!! Io mi sono contenuta e anche oggi mi sono gustata questa delizia!!
Ho preso spunto da una ricetta de La Cucina Italiana facendo qualche modifica alla composizione del pesto e aggiungendo le olive, che secondo me completano alla perfezione il condimento.

Ecco cosa serve per 4 porzioni:

500 g di trofie
300 g di catalogna
1 scalogno
90 g di gherigli di noce + qualcuno che non triterete per decorare . . . se vi va . . .
70 g di succo di arancia (spremuta fresca)
60 g di olio e.v.o.
7/8 olive kalamon denocciolate
sale, pepe, olio e.v.o.

Preparazione

Sbolllentate per 10 minuti le foglie di catalogna, che avrete tagliato a tocchetti, in acqua leggermente salata e poi scolatele bene.
In un saltapasta mettere 3 cucchiai di olio e.v.o. e lo scalogno tritato, fate leggermente soffriggere e aggiungete le foglie di catalogna e le olive sminuzzate. Fate saltare per altri 10 minuti a fiamma ben vivace, aggiustando di sale e pepe.
In un tritatutto mettete i gherigli di noce, l'olio e.v.o. e il succo d'arancia, tritate a colpetti fino a formare un pesto abbastanza fluido, tanto le trofie lo assorbono bene, aggiustate di sale e pepe.
Cuocete le trofie in abbondante acqua salata e una volta cotte, scolatele bene e saltatele assieme alla verdura, aggiungete il pesto e fategli fare ancora due salti.
E' veloce, certo se non dovete alle 19 schiacciare le noci come me, e davvero buonissima, mi sa che entra nella mia pole position delle paste da urlo!!

Buon appetito e a presto!

Silvia

50 commenti:

  1. Mi fa davvero piacere che anche tu abbia deciso di avvicinarti a questo tipo di lievitazione..vedrai che soddisfazioni che ti darà ^_^ Io non potrei + tornare indietro :-D
    Queste trofei sono da svenimento...buonissime!!!!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, avvicinarmi è proprio il termine giusto, piano piano spero di capirne i meccanismi!! Intanto stasera quelle ciabattine di recupero con l'esubero erano buonissime, il pane ha davvero un gusto speciale!!
      Da svenimento?? Siiiiii!! Sono squisite, provale e vedrai che goduria!!
      Un bacione e grazie mille!!

      S.

      Elimina
  2. Ciao Silvia :) Hai ragione, ogni tanto staccare fa bene, si riparte più carichi di prima! ;) Io non me ne intendo di pasta madre, purtroppo.... mi piacerebbe ma non ho avuto ancora il coraggio di buttarmi in questa avventura! Vedrai che otterrai tante soddisfazioni, tieni duro! :) Le tue trofie sono davvero invitanti, chissà che bontà con le noci e il succo d'arancia, voglio provare! Bravissima, un bacione e buona serata :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ma nemmeno io me ne intendo, per nulla, però voglio iniziare a capirci qualcosa!!
      Provale Vale e vedrai che delizia, poi se mio marito ha rinunciato a mangiarle l'indomani per fare il bis, allora sono davvero buonissime!!
      Grazie cara! Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  3. Ma sì, ogni tanto bisogna staccare, non si può mica stare tutti i giorni attaccati al computer! Riguardo alla cura della pasta madre e alla panificazione, io ci capisco poco, ma mi sa che bisogna stargli dietro parecchio e coccolarli come un bambino; un po' difficile se hai parecchi altri impegni. Io ho deciso: queste cose non fanno per me (almeno per il momento)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, ma io sono bravissima a riempirmi di impegni, non so come ma mi complico sempre la vita!!
      Grazie e a presto!!

      S.

      Elimina
  4. Ciao Silvia vedrai che ti troverai benissimo ad impastare con la pasta madre e non la lascerai più. E' vero ha bisogno di alcune cure, ma vedrai che soddisfazioni!!! ^_^
    Buonissima questa pasta, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, si e sarò molto presente sul tuo blog, hai un sacco di bei preparati che voglio proprio provare!!
      Grazie cara!! Un bacione!

      S.

      Elimina
  5. posso sapere qualcosa ma tutto è impossibile, ma le foglie di catalogna, cosa sono? scusami dell'ignoranza, la ricetta la trovo elaborata ma descritta benissimo. ti faccio i miei complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, non so, forse mi sono espressa male io, la catalogna è la cicoria e con le foglie intendevo dire la parte con il verde, non quella con solo gambo!!
      Non so se ora sia più chiaro!!
      Grazie, ma non è troppo elaborata, per la verità ci ho messo molto poco a farla!!
      A presto!!

      S.

      Elimina
  6. Ciao Silvia!!! Piacerebbe anche a me prendere un po' di confidenza con la pasta madre....ma per ora attendo....:) Mi piace tantissimo questa pasta!!!! Adoro il gusto amarognolo della catalogna e con le noci e le olive ci deve stare a meraviglia!!! Un bacione cara! Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci provo, tanto non è che mi mangia, al massimo me la mangio io!!!
      Grazie cara, provalal e vedrai che ti piacerà tantissimo!!!
      Un abbraccio e buona giornata!!!

      S.

      Elimina
  7. Vedrai che bella soddisfazione..vedrai che pane...vedrai...ti aspetto qui e mi farai sapere !
    E queste trofie ?? Ma che buona questa ricetta ! Baciotti e felice giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena sforno qualcosa di decente però!! Non vorrei ammorbarvi con tutte le porcate che farò da qui a quando uscirà qualcosa di decente!!
      Le trofie sono favolose, non dico altro!!
      Grazie cara, un bacio e buona giornata anche a te!!

      S.

      Elimina
  8. Ahahahahah, per quanto riguarda la vita su Marte, vedo che è piuttosto movimentata. Mi consola non essere l'unica. E' grave che io non conosca Rita Monastero? : D
    In attesa che ci delizi con la tua nuova nata, io assaggio questa pasta che ha davvero dell'incredibile. Brava Silvietta, le tue avventure sono travolgenti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, troppo direi e il bello è che me le vado proprio a cercare!!!
      Non penso sia grave, io neppure la conoscevo, anche se faccio poco testo!
      Erica provala perchè ti lascia secca dalla bontà!!
      Un bacione e grazie mille!! Buona giornata!!!

      S.

      Elimina
  9. Ciao Silvia, che idea le trofie condite in questo modo! Le proverò senza dubbio, a casa nostra non mancano mai ;-)
    Anche io mi sto avvicinando alla pasta madre, e come te ho difficoltà per i tempi lavorativi! Mi affascina molto... chissà che non si riesca a scambiarsi esperienze!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah mi sa che per un po' io smercerò esperienze fallimentari!! No, non lo so, questo fine settimana proverò a fare un pane semplice, vediamo cosa scappa fuori!!
      Te le consiglio davvero queste trofie, sono state una rivelazione!!
      Grazie carissima!! Un bacione e buona giornata!!

      S.

      Elimina
  10. se esiste mi devo comprare uno schiaccianoci pneumatico tipo il cric! ogni volta su 10 noci ne riuscirò a schiacciare due! alcune secondo me sono nate inschiacciabili! che belle queste trofie!! pure io vivo su Marte mai sentita rita monastero! sono sicura che riuscirai a sconfiggere la pasta madre, la dominerai completamente! :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, anche secondo me alcune proprio non si possono aprire!! Per ora mi accontento di entrare nelle grazie della mia creatura, vedremo cosa sarò in grado di fare!!
      Grazie cara!! Un bacione!!

      S.

      Elimina
  11. Una ricettina molto sfiziosa!!! Anche io ho cominciato a preparare la mia pasta madre ma poi ho rinunciato troppo smemorata e saltavo il rinfresco!!! Magari prima o poi ci riprovo. A presto Nshomi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nahomi!! Beh, in effetti è un po' impegnativo ma vedrò dai risultati se ne vale lo sforzo, poi mi piace l'idea del sapore naturale e non del lievito di birra!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  12. Veramente da urlo !!! Domani mi sa che te la provo!! brava! buonanotte laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura!! Si, è davvero buonissima!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  13. Dear Silivia, What a delicious pesto with the splash of orange added. Blessings dear. Catherine xo

    RispondiElimina
  14. Spero di provare anch'io la pasta madre prima o poi! Mamma mia queste trofie sono da svenimento!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Il pesto di noci al succo d'arancia lo DEVO assolutamente provare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, grazie!!!
      Si, sono fotoniche, almeno, a noi sono piaciute tantissimo!!
      Io spero di essere costante nelle panificazioni, ho già bello che visto che devo programmare la giornata attorno al pane!!
      Buona giornata!!!!

      S.

      Elimina
  15. Ah! Se lo avessi qui questo bel piattino!!!!
    Baci;)

    RispondiElimina
  16. Un piatto splendido!!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  17. Ma bravaaaa che gran passo quello della pasta madre! Ti invidio per il tuo coraggio :) E questa pasta deve essere super, ho spesso letto di accostamenti della catalogna con la frutta secca ma non ho mai provato! E se il marito ha fatto il bis, allora non c'è dubbio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, grazie, ma che coraggio, direi incoscienza, mi sono già dovuta pianificare da stasera al we per i rinfreschi e per fare il pane e se qualcuno mi cerca per il sabato sera devo mandare a monte tutto!! Ma sono troppo curiosa di vedere cosa mi riesce, povero marito, cosa gli tocca sopportare, una squilibrata in casa!!
      La pasta è spettacolare, provala e vedrai che ti piacerà tantissimo, si si, bis, vuol dire che merita davvero!!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  18. un'ottima scelta l'avvicinamento alla pasta madre anche se richiede un sacco di attenzioni e di tempo, ma ce la farai!!!Questa pasta invece la trovo strepitosa e non vedo l'ora di provarla baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrica!! Spero ti piaccia quanto è piaciuta a noi!!
      Si, è un po' un casino ma sono carichissima, non vedo l'ora di sfornare il mio primo lievitato naturale!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  19. Evvai anche tu nel fantastico mondo della pasta madre! Buonissime queste trofie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, timidamente ci sono entrata anche io!!
      Grazie Letizia!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  20. Ciao Silvia, voglio sapere tutto sulla pasta madre, aspetto con ansia le tue spiegazioni, anch'io sono diventata "mamma" di un pezzetto di lievito madre da 2 settimane circa, per prima cosa tanta paura di buttare via tutto ma il gioco vale la candela, ho già fatto delle chioccioline dolci per la colazione e dei buonissimi grissini, questo fine settimana posterò le ricette. Sul web si trovano tante ricette ma penso ci si possa fidare solo di alcune. Comunque oggi appena tornata dal lavoro ho provato ad impastare pane e pizza, ti farò sapere come è andata. Aspetto i tuoi consigli. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco si, fammi sapere tutto pure tu, qui avremo le prime indicazioni questo fine settimana!! Io ho deciso di seguire due ricette, un pane e i pangoccioli, i blog da cui le prenderò sono super affidabili, sono io che non lo sono affatto!!
      Spermu ben, poi vengo a fare le tue chioccioline!!
      Grazie cara!! Un bacio grande!!

      S.

      Elimina
  21. Mi sono dimenticata di dirti questo, questa sera a cena provo a fare i tuoi cannelloni radicchio e ricotta. Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah, grande Manoela!! Vedrai che sono uno schianto!! Radicchio e salsiccia non deludono mai!
      Grazieeee!!

      S.

      Elimina
  22. Grandissima Silvia! Il tuo approcciarti alla pasta madre sta andando nei migliore dei modi. A me incute ancora un po' di timore ma sono tentatissima!
    Nell'attesa di trovare il coraggio, mi delizio con queste trofie condite straordinariamente!
    Baci
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per ora la rinfresco e la guardo . . . mi sembra attivissima, gonfia a dismisura!! Adesso devo provvedere a cercare delle farine decenti, solo che mi sto trovando in difficoltà, tu le tue Petre dove le prendi??
      Grazie cara, le devo rifare la prossima volta che ho ospiti, li stendo tutti!!!!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  23. Che bello Silvia, anche tu sei riuscita a fare la pasta madre!!! Io ancora non riesco ad entrare nell'ottica, ho mille dubbi e paura di no saperla custodire!!
    Complimenti per il bel piatto di pasta, bel modo per mangiare la catalogna!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen, direi un ottimo modo di mangiare la catalogna!!!
      Non l'ho fatta io, però la sto mantenendo viva!! E questo è già un miracolo!!
      Un bacione!!

      S.

      Elimina
  24. un beau plat plein de saveurs j'aime
    bonne journée

    RispondiElimina
  25. Ahaha! Anch'io sarei come tuo marito: meglio due galline oggi.... poi mi controllo perché ho la tendenza a diventare una pallina..Però di questa pastasciuttina agrodolce me ne sgovonerei anch'io due bei piatti! Un abbraccio forte e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cecilia!! Voi due mi date davvero soddisfazione! ; )
      Un bacione e buon fine settimana!!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...