mercoledì 30 ottobre 2013

Il Grande e Potente Oz


Ciao a tutti, questa settimana non ho avuto molto tempo per dedicarmi alla cucina, sto lavorando tantissimo e devo sbrigare un sacco di rotture di scatole, quindi ci rivedremo nel week end per assaporare qualcosa insieme con calma!!
Però vi lascio un film, era un po' che ci stavo girando intorno e finalmente me lo sono visto, si tratta de Il Grande e Potente Oz, rivisitazione davvero originale, diretta da Sam Raimi (La casa 1 e 2, L'armata delle Tenebre, Spiderman, Drag Me to Hell), de Il mago di Oz.
Io amo molto le favole rivisitate da registi horror e dark, non so, sanno tirare fuori e rendere a volte anche ironico quel lato inquietante che le favole hanno ma che di solito viene sempre molto velato.
Questo è un film che mi è piaciuto da matti sia per la storia che per le scenografie e le ambientazioni, davvero mirabili, la fantasia dei disegnatori ha veramente superato ogni limite, il mondo di Oz è favoloso, faccio fatica a dirlo ma mi è piaciuto di più di quello di Alice in Wonderland di Tim Burton!!
La storia è strambissima, inizia nel mondo reale, in Kansas e Oz (diminutivo di Oscar) è un mago da fiera dongiovanni che durante uno spettacolo combina un pasticcio colossale e si da alla fuga con una mongolfiera, proprio in quel momento si scatena un tornado che lo fa volare e precipitare ad Oz. Qui incontra una bellissima ragazza, Theodora, la "Strega Buona", che crede lui sia il prescelto di una profezia secondo la quale il salvatore disceso dal cielo libererà la terra di Oz dalla maledizione e perfidia della Strega Malvagia. Ovviamente la ricompensa per la liberazione sarebbe stata la corona ed un tesoro immenso.
Oscar, allettato dall'oro e dal potere, si finge il prescelto e decide di andare con Theodora verso la città di Smeraldo, la capitale del regno. Lungo la strada Oscar seduce Theodora ed salva la vita ad una scimmietta che si offrirà di essere suo servitore.
Arrivato alla città di Smeraldo, Oz incontra Evanora, sorella maggiore di Theodora, custode del trono del regno fino all'arrivo del prescelto, che svela ad Oz il suo compito per avverare la profezia, ossia andare nella Foresta Oscura e spezzare la bacchetta magica della Strega Cattiva.
Lungo la strada Oz e la scimmia Finley incontrano una bambina di porcellana, il cui paese era stato distrutto dall'esercito della strega cattiva dato che stavano festeggiando l'arrivo del Salvatore, Oz ripara con della colla le gambe spezzate della bambina e lei vuole seguirlo a tutti i costi, e così sarà!
I tre proseguono la loro strada per la Foresta Oscura e incontrano Glinda, quella che dovrebbe essere la strega cattiva, che in realtà è una strega buona, la Strega Buona del Sud, ed ecco che il quartetto è completo.
Evanora è la vera strega malvagia che tiene d'occhio Oz con una sfera di cristallo, ed è la vera artefice della maledizione, inganna Theodora, innamorata di Oz, dicendole che lui si è fidanzato con Glinda. Theodora disperata supplica la sorella di farle dimenticare l'amore che prova per Oz e l'incantesimo la trasformerà in un'orrenda strega verde cattivissima. Evanora le rivela allora di essere la vera strega malvagia Theodora decide di unirsi e lei e vendicarsi di Oscar per quello che le è successo.
Dopo una serie di peripezie surreali, Oscar, che è un pasticcione, terrorizzato da quello che gli tocca in sorte, decide di scappare da Oz con una nuova mongolfiera portando con se parte del tesoro della città, ma la Strega Malvagia fa esplodere il pallone in cielo facendo così credere a tutti che il prescelto sia morto. Tutto ciò era però solamente una finzione, escogitata da Oscar con i suoi fedeli ed amici, poi mette in scena uno spettacolo di illusionismo grandioso, realizzando il suo sogno che aveva in Kansas, con cui riesce a far fuggire le streghe e a liberare la Città di Smeraldo dalla maledizione della Strega Cattiva, dove resta come Re assieme alla Strega Buona del Sud.
Davvero una splendida versione dark ed originale de Il Mago di Oz che rimane piuttosto legata al film di Fleming del 1939. Dal bianco e nero dell'inizio alla sequenza finale, dall'occhio del ciclone ai balletti, alla creazione del gruppo con il Mago, Finley, la bambina di porcellana e Glinda, che riprende quello dell'avventura originale, il film prende piede sempre legato con un filo al film di ispirazione, ma con i tratti caratteristici di un grande Raimi.
Non perdetevelo, è davvero meraviglioso, una favola stupenda genialmente reinterpretata, vi farà davvero catapultare in un mondo incredibile!!

A presto!!

Silvia

10 commenti:

  1. Cercherò di non perdermelo!!!
    Bacioni
    Annalisa

    RispondiElimina
  2. mm... interessante! A proposito mentre scrivo il commento, alla tele danno La fabbrica di cioccolato di Tim Burton!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti me lo sono guardata!!
      Ciaooo!!!!

      S.

      Elimina
  3. Mi hai fatto venire volgia di vederlo SUBITO!! mi do' subito alla ricerca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A noi è piaciuto molto!!
      E per chi è appassionato del regista, riconoscerà subito il suo tocco in molte scene!!
      Un abbraccio!!

      Elimina
  4. Sono troppi i film che vorrei vedere e poi, per un motivo o l'altro, non riesco a vedere. Questo cercherò di non perderlo! E' che adesso i film rimangono sullo schermo sole poche settimane e poi spariscono! Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, bisogna fare in fretta, anche se questo ormai è andato!!!
      Magari però riesci a procurartelo per altre vie!!
      Un abbraccio!!

      S.

      Elimina
  5. Une bien jolie histoire.
    A bientôt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oui Nadji!!
      Tres amusante!!
      Bonne soirèe!!

      S.

      Elimina

Sappiate che verrò a trovarvi, qualunque commento mi lascerete non passerà inosservato, però per favore non chiedetemi di seguirvi solo per ricambiare, lo farò spontaneamente se il vostro blog mi interessa davvero!! Non dimenticate di firmare i commenti che lasciate, sono più contenta se rispondo ad un nome e non ad un "anonimo" !!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...